banner
HOME CHI SIAMO CONTATTI F.A.Q. LINK UTILI ACCESSIBILITÀ
 
spacer
spacer
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
SPACER
bakup
SPACER
banner
 
Transnational Contact Point
 

 Il ruolo dei TCP

Nella programmazione 2007-2013 la cooperazione transnazionale e interregionale è parte integrante del Fondo Sociale Europeo. Stati Membri e Regioni hanno di conseguenza previsto nei propri Programmi Operativi il sostegno allo scambio transnazionale, alle attività di cooperazione e alle azioni congiunte. La Commissione Europea, da parte sua, si è impegnata a facilitare tali azioni fornendo coordinamento e supporto alle Autorità di gestione.

Il fulcro di tale coordinamento sono le riunioni periodiche dei Transnational Contact Point (TCP), rappresentanti designati da ciascuno Stato Membro quali portavoce degli obiettivi della cooperazione transnazionale Fse a livello nazionale, al fine di facilitare lo scambio di informazioni sulla cooperazione transnazionale e i rapporti con gli altri Stati. Gli incontri dei TCP, che hanno luogo due volte l’anno, facilitano il confronto su temi relativi alla progettazione e alla messa in opera della cooperazione transnazionale tra gli Stati Membri e la condivisione di informazioni riguardo lo stato dell'arte delle attività transnazionali nei diversi territori. I TCP, infatti, costituiscono il collegamento tra il livello europeo e tutti gli attori, partner, policy maker e gestori dei programmi e dei progetti Fse a livello nazionale.
Agli incontri dei TCP partecipano anche l’ISFOL e Tecnostruttura in qualità di Assistenza Tecnica.
In genere, vi è un TCP per Stato Membro, sebbene i paesi con più Programmi Operativi possano indicarne più di uno. L’Italia ad esempio ha nominato due Contact Point per la Transnazionalità:

Non è escluso che alcune regioni italiane di maggiore dimensione possano nominare un proprio Regional Contact Point; d’altra parte, in alcune occasioni, rappresentanti delle AdG regionali possono prendere parte alle riunioni e una volta l’anno l’incontro dei TPC è esteso anche ai referenti regionali interessati. Finora due regioni italiane hanno nominato un proprio Regional Contact Point:

Sono state concordate tra il Ministero del Lavoro, il Coordinamento delle Regioni e le Regioni/PA le modalità di lavoro per garantire che l’Italia si esprima in sede europea in modo univoco ed in particolare:

  • per le Reti Tematiche Europee cui aderisce il Ministero del Lavoro il referente è il NCP (anche se ne fanno parte singole Regioni/PA);
  • per le Reti Tematiche Europee a cui aderiscono solo singole Regioni/PA il referente è la stessa Regione/PA che si avvarrà del supporto di Tecnostruttura e/o di altra AT regionale.

Per la richiesta di informazioni (da parte di altre Autorità di Gestione e/o di altri Transnational Contact Point) in merito alla programmazione delle attività e/o di bandi in tema di Transnazionalità ci si può rivolgere direttamente alle singole Autorità di Gestione Italiane, a Tecnostruttura o ai TCP dei singoli Stati Membri

 Di seguito è possibile ripercorrere le principali occasioni di incontro tra i TCP.

 

Prossimo incontro

  

Appuntamenti

13-14 ottobre 2010 Praga

25-26 gennaio 2010 Bruxelles

11-12 giugno 2009 Bruxelles

10 dicembre 2008 Lisbona


30 settembre 2008 Varsavia

5-6 giugno 2008 Bruxelles

12-13 febbraio 2008 Bruxelles


12-13 settembre 2007 Bruxelles


22 marzo 2007 Bruxelles

23 gennaio 2007 Bruxelles

 

Documenti e approfondimenti